Casa > Outros > Prova la nuova app Facebook prima che venga rilasciata

Prova la nuova app Facebook prima che venga rilasciata

Nell'agosto dello scorso anno, un atteggiamento interno di Facebook si è rivelato ben noto al di fuori di esso. Alcuni sviluppatori aziendali sono stati costretti a utilizzare l'app Facebook per Android come un modo per renderlo migliore. E questo valeva anche la pena per quei dipendenti che hanno usato iPhone o dispositivi Windows Phone. In fase di sviluppo, questo è qualcosa di comune e si chiama canealimentazione.

Pochi mesi dopo, la tattica sembra aver funzionato. L'app Facebook per la piattaforma Google sembra buona come iOS, e le prestazioni sono simili. Ma l'alta classifica del social network non è completamente soddisfatta. Facebook ora vuole l'aiuto degli utenti stessi. Per questo, hanno aperto al pubblico il programma di tester della versione beta dell'applicazione.

Un'app beta non è stata completata. Ha nuovi bug e funzionalità in grandi quantità, che non sono comuni da vedere nei programmi finali. Aprendo il programma beta-tester, Facebook sta chiedendo feedback dai suoi membri per scoprire cosa è male, cosa è buono e cosa dovrebbe essere migliorato.

Per partecipare al programma Facebook è necessario seguire tre passaggi. In primo luogo, è necessario iscriversi a questo gruppo in Google Gruppi – utilizzando l'account registrato nel negozio Google, il Play Store. La partecipazione è che si dà il permesso di seguire il secondo passaggio: volontariato per scaricare l'applicazione beta per Android su questa pagina. E il terzo passo è quello di unirsi a questo gruppo su Facebook, dove gli utenti dovrebbero inviare il feedback necessario.

Non è spesso che una grande azienda come Facebook apra le porte di sviluppo per il grande pubblico. Quindi un simile atteggiamento può significare un grande desiderio di essere più trasparenti. E dimostra certamente il crescente interesse del social network nel feedback degli utenti.

Questo articolo è stato originariamente scritto da Rafael Silva via OiFM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *